Enable Css
Elio Martinelli e la Martinelli Luce

50 anni di storia dell’azienda e del Design Made in Italy

Un libro denso di storia, aneddoti, “dietro le quinte” di progetti e lampade che hanno scritto parte dell’italian Style, dal dopo guerra sino al primo decennio del secondo millennio. Trecentoventotto pagine che parlano delle collaborazioni e dei pensieri alla base della creazione dei prodotti più iconici dell’azienda. La biografia, scritta dalla figlia Emiliana Martinelli, oggi alla guida dell’azienda, è anche un modo per scoprire da un punto di vista diverso le tendenze del design dal 1965 sino ad oggi.

50 anni di storia dell’azienda e del Design Made in Italy

Un libro denso di storia, aneddoti, “dietro le quinte” di progetti e lampade che hanno scritto parte dell’italian Style, dal dopo guerra sino al primo decennio del secondo millennio. Trecentoventotto pagine che parlano delle collaborazioni e dei pensieri alla base della creazione dei prodotti più iconici dell’azienda. La biografia, scritta dalla figlia Emiliana Martinelli, oggi alla guida dell’azienda, è anche un modo per scoprire da un punto di vista diverso le tendenze del design dal 1965 sino ad oggi.

Parlando di Elio

Cesare Casati:
"Un animo poetico e curioso che lo portava a interessarsi a tutte le vicende culturali e sperimentali che, soprattutto negli anni Sessanta, avvenivano nel nostro Paese.”

Marc Sadler:
"Un mito del design che mi dava una mano a finalizzare un progetto: è stato come un abbraccio di benvenuto dato da un amico. Chapeau!»”

Riccardo Benvenuti:
"De Chirico! Elio Martinelli fu per me la scoperta di un personaggio che non cessava di stupire: in ogni nuovo lavoro recava l’impronta di chi arrivava da lontano e ti faceva toccare il futuro.”

Alfonso Femia:
"Esistono percorsi e esperienze dove l’uomo si racconta forse al meglio, o forse disvela parte della sua anima, più nelle sue creazioni che nel suo modo di essere. Ho incontrato Elio amando alcune sue creazioni senza sapere che fossero di Elio Martinelli, senza sapere chi fosse la Martinelli.”

 

Parlando di Elio

Cesare Casati:
"Un animo poetico e curioso che lo portava a interessarsi a tutte le vicende culturali e sperimentali che, soprattutto negli anni Sessanta, avvenivano nel nostro Paese.”

Marc Sadler:
"Un mito del design che mi dava una mano a finalizzare un progetto: è stato come un abbraccio di benvenuto dato da un amico. Chapeau!»”

Riccardo Benvenuti:
"De Chirico! Elio Martinelli fu per me la scoperta di un personaggio che non cessava di stupire: in ogni nuovo lavoro recava l’impronta di chi arrivava da lontano e ti faceva toccare il futuro.”

Alfonso Femia:
"Esistono percorsi e esperienze dove l’uomo si racconta forse al meglio, o forse disvela parte della sua anima, più nelle sue creazioni che nel suo modo di essere. Ho incontrato Elio amando alcune sue creazioni senza sapere che fossero di Elio Martinelli, senza sapere chi fosse la Martinelli.”

 

Estratto

Estratto