Enable Css

Simon Schmitz www.simon-schmitz.com

"Sono nato ad Arnsberg, in Germania, che negli anni '30 era chiamata "la città della luce". Era il luogo in cui veniva prodotta la famosa lampada "Kaiser Idell" e dove si trovava la maggior parte dell'industria tedesca dell'illuminazione. Ora vivo insieme a 11 persone, artisti, designer, musicisti e artigiani vari, all'ultimo piano di un edificio per uffici degli anni '70 ad Amburgo. Vengo considerato un bravo tuttofare, ma mi non ripetuto abbastanza professionale in nessuna attività.  
Uso la luce come fosse una cosa materica. Può essere formata e guidata. Con l'ombra come controparte, la luce può evidenziare l'ambiente circostante e allo stesso tempo, escluderlo. Mi considero un designer, uno scultore, ma soprattutto un burattinaio in grado di muovere le fila dei meccanismi che compongono le mie creazioni. Il movimento meccanico è l’elemento distintivo del mio lavoro. Voglio esprimere il mio amore per i principi meccanici mettendoli a nudo, mostrando il modo in cui le cose funzionano, si muovono o si comportano. Sono convinto che far capire alle persone come funziona una cosa porti ad una consapevole interazione con gli oggetti.”

Disegnate per martinelli luce

 
Studio Habits